Contattami
1000 caratteri rimanenti
Aggiungi file

Cardinalini del venezuela

Se dovessi fare una resoconto dell'anno 2013 che mi accingo ad intraprendere e visti i risultati della prima femmina novella 2012 di Cardinalino, non posso dire di essere partito male: cinque uova Cardinalini venezueladeposte, quattro piccoli nati. La foto  mi fa capire quanto la femmina sia ligia ad allevare i piccoli riempiendo il loro gozzo con pastone e semi germinati, soprattutto se considero che alleva da sola senza l'ausilio del maschio. Da quest'anno ho voluto cambiare il pastoncino che uso mischiare ai semi germinati. Ne preparo uno  a base di pan grattato e uova sode in proporzione di 110 grammi di pane e 2 uova di media grandezza. Aggiungo poi anche un multivitaminico, un probiotico e un regolatore intestinale, metto il tutto in un frullatore per qualche secondo e ottengo un composto morbido e profumato. Per parecchi anni ho usato prodotti di marca già pronti e avevo un immenso spreco, praticamente i Cardinalini mangiavano i semi germinati e il poco niger che trovavano nel pastoncino secco e scartavano tutto il resto. Quello fatto in casa lo gradiscono, non lo divorano, ma mi costa molto meno. E' evidente l'ottima crescita, merito dell'alimentazione e della femmina. E' possibile vedere il filmato dell'imbecco nella Video Galleria

Catturare gli uccelli in natura è indice di inciviltà  dove nessuno  può sentire il diritto di poterlo fare.